Lutto per Giovanni Gastel – Fotografo

di © Ivan Mologni

Venerdì 12 marzo 2021 è venuto a mancare un grande fotografo italiano professionista: Giovanni Gastel, nato a Milano il 27 dicembre 1955, ultimo di sette figli.

L’avevo conosciuto nella sua consacrazione artistica nel 1997, quando la Triennale di Milano gli dedicò una mostra personale.

Ha ricevuto, nel 2002, l’Oscar per la Fotografia. In occasione di alcune mostre, ebbi l’onore di conoscere questo grande fotografo. In alcune uscite collettive, noi del Foto Club Bergamo eravamo stati accolti con estrema cortesia e gentilezza, un modo di essere distintivo della persona.

In questo triste momento, il Direttivo del Foto Club Bergamo, soci e socie, simpatizzanti tutti, esprimono un sincero cordoglio alla famiglia e a tutti i suoi cari.

Il Presidente

Arch. Ivan Mologni

“F.C.B.: testimone del tempo”

I grandi autori: Giovanni Gastel

gastel 1 Giovanni, parlando di sé, ci insegna a riflettere su noi stessi. Dice che per essere un vero fotografo bisogna “essere” nelle proprie immagini, occorre trovarsi un aggettivo: nel suo caso, “elegante” Poi bisogna essere disposti a cambiarlo, se occorre. Bisogna avere la capacità di cambiare il proprio modo di essere e di fotografare, di saper osservare i cambiamenti del mondo e in noi stessi. E di decidere al fine che la parola giusta da accostare a “fotografo” è “autore’.’ Giovanni mette in scena la sua fotografia. A differenza della maggior parte dei fotografi, non usa la macchina fotografica per riprendere il mondo esterno: osserva e ricostruisce in studio. La sua fotografia è più vicina al teatro che al cinema. Nella sua maturità di autore ha creato un mondo fatto di eleganza e gentilezza che condiziona anche le persone che entrano nel suo studio per essere ritratte. Gastel è una persona di grande intelligenza che ha fatto dell’inventiva e della sperimentazione la sua cifra professionale. La scelta delle fotografie pubblicate nel volume e la loro sequenzialità non seguono criteri temporali o antologici ma vuole mettere in evidenza la pluralità della sua visione. Gastel è una persona che non pensa solo a sé. E’ diventato presidente dell’Associazione Fotografi Italiani Professionisti (AFIP), impegnandosi nel rinnovamento culturale dell’associazione.